10 Febbraio 2013 – 12° Cross Tremenda XXL – 3° Prova del Trofeo Lombardia e Camp. Regionale di Società – Samolaco – SO

LA P.B.M. LEADER DEL CROSS
CONSOLIDA IL SUO PRIMATO NEL TROFEO LOMBARDIA DOPO LA TERZA PROVA
1° NELLA COMBINATA CADETTE + RAGAZZE
1° NELLA COMBINATA CADETTI + RAGAZZI
NEL CAMPIONATO DI SOCIETA’ PER CATEGORIE:
2° CON LA CATEGORIA RAGAZZI
3° CON LA CATEGORIA CADETTE
6° CON LA CATEGORIA RAGAZZE
10° CON LA CATEGORIA CADETTI

Domenica 10 febbraio, a Samolaco (SO), 12° Cross Tremenda XXL, 3° Prova del Trofeo Lombardia e Campionato Regionale di Società per le categorie Cadetti/e – Ragazzi/e. Samolaco. Terra di confine e di incontri, alle porte della Valchiavenna. Qui le alpi Lepontine vengono a spegnersi precipitando, quasi, nella bassa piana della Mera, faccia a faccia con le alpi Retiche, che mostrano il loro volto più aspro e selvaggio, ed insieme solare, nel versante orientale della Valchiavenna. Qui le estreme propaggini del lago di Como si incontra(va)no con la piana posta sul limite meridionale della Valchiavenna: Samolaco, appunto, da “summo lacu”, “alla sommità del lago”, e così era in passato, prima che disastrose alluvioni portassero, nel 1520, alla separazione dell’attuale lago di Novate Mezzola dall’alto Lario ed allo spostamento a sud della sua estremità superiore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Qui la storia di grandi movimenti d’arme, dalla calata del Barbarossa a quella dei Lanzichenecchi nella funesta guerra dei Trent’Anni. Oggi vive un’altra “epica battaglia” quella combattuta da non meno valorosi “soldati”: gli atleti delle varie Società che si sfidano in un entusiasmante duello, per contendersi il primato nel Trofeo Lombardia di Cross e il titolo di Campioni Regionali di Società nelle categorie: Ragazzi – Ragazze – Cadetti – Cadette. Tra tutte queste ardimentose Società ve n’è una che primeggia nelle disfide sui prati: la P.B.M. che è qui per difendere il suo PRIMO POSTO nel Trofeo Lombardia e per dire la sua nel Campionato di Società. Le prime, chiamate a difendere i nostri colori Sociali e a schierarsi sulla linea di partenza, alle ore 10,30,  sono le Ragazze del 2000/2001 che gareggiano sulla distanza di 1250 m. Sono 9 le nostre moschettiere, a capitanarle è la gazzella dal cuore di tigre: Camilla Crivellaro, che nonostante un piccolo problema di stomaco, non esita a partire lancia in resta e gettarsi a capofitto nella lotta, sino a concludere ottimamente 10° assoluta, 7° del 2000, in 4’43”; la seguono con grande diligenza e caparbietà, lottando per ogni posizione: Anna Robbiati 18° assoluta, 7° del 2001, in 4’50”; Sara Lucchini 56° assoluta, 32° del 2000, in 5’36”; Anna Spagnolo 59° assoluta, 26° del 2001, in 5’38”; Valentina Malvezzi 64° assoluta, 37° del 2000, in 5’42”; Sabrina De Rosa 67° assoluta, 40° del 2000, in 5’46”; Silvia Gallo 69° assoluta, 41° del 2000, in 5’49”; Valeria Paro 72° assoluta, 29° del 2001, in 5’53” e Bianca Dorvos 93° assoluta, 43° del 2001, in 8’35”. La prima ha tagliato il traguardo in 4’17”; 93 le atlete partecipanti. Giusto il tempo di congratularci con le ragazze per la compattezza e l’impegno ed è già il momento di schierarsi sulla linea di partenza per i Ragazzi del 2000/2001 che gareggiano sulla distanza di 1250 m. Folto il gruppo dei nostri sparvieri, ben 12, a capitanarli ci pensa Andrea Carlin, un cuore impavido, che si getta subito nella mischia, rispondendo colpo su colpo sino a concludere la sua ardimentosa impresa 13° assoluto, 10° del 2000, in 4’24”, lo seguono con il medesimo ardore: Luca Alfieri 15° assoluto, 12° del 2000, in 4’27”; Matteo Colasuonno 23° assoluto, 17° del 2000, in 4’35”; Massimiliano Fort 50° assoluto, 33° del 2000, in 4’59”; Daniele Conzadori 51° assoluto, 34° del 2000, in 5’01”; Rajan Trivari 58° assoluto, 21° del 2001, in 5’06”; Andrea Sordi 61° assoluto, 22° del 2001, in 5’12”; Andrea Montagner 63° assoluto, 40° del 2000, in 5’14”; Mirko Teobaldo 85° assoluto, 52° del 2000, in

5’40”; Antonio Recchia 86° assoluto, 53° del 2000, in 5’41”; Daniel Martino 93° assoluto, 36° del 2001, in 5’59” e Alessandro Chiarion 94° assoluto, 37° del 2001, in 6’02”. IL primo ha tagliato il traguardo in 4’05”; 95 gli atleti partecipanti. IL tempo di un plauso anche ai ragazzi e si corre subito ad assistere alla partenza delle Cadette del 1998/1999 che gareggiano sulla distanza di 2000 m. Numeroso anche il gruppo delle nostre corsare viola, ben 11 atlete, alla testa delle quali c’è Alice Posenato che nonostante sia ancora sotto i sintomi influenzali, parte con grande ardore, dimenticandosene, sino che il fisico l’ha sorretta, perché la mente ha fatto a pieno il suo dovere. Alice conclude positivamente la sua lotta, tagliando il traguardo 24° assoluta, 13° del 1998, in 7’43”, la seguono con ugual carattere e determinazione: Elena Longoni 28° assoluta, 16° del 1998, in 7’47”; ILaria Braggion 34° assoluta, 17° del 1999, in 7’58”; Paola Arcolin 40° assoluta, 20° del 1999, in 8’05”; Noemi Aglietti 52° assoluta, 26° del 1998, in 8’17”; Anna Mita 64° assoluta, 32° del 1999, in 8’31”; Leda Monti 71° assoluta, 34° del 1999, in 8’36”; Sara Rebosio 100° assoluta, 54° del 1998, in 9’40”; Eleonora Padovan 103° assoluta, 45° del 1999, in 9’46”; Alice Lorenzi 104° assoluta, 46° del 1999, in 10’08” e Marika Martino 105° assoluta, 47° del 1999, in 10’25”. La prima ha tagliato il traguardo in 6’53”; 105 le atlete partecipanti. Le gare si sono susseguite senza alcun intoppo e siamo già giunti all’ultima quella dei Cadetti del 1998/1999 che gareggiano sulla distanza di 2500 m. IL gruppo dei nostri pirati e di 6 elementi pronti all’arrembaggio, alla testa dei quali c’è Manuel Borghesio, che parte come un diesel, ma quando si è scaldato eccolo dare il meglio di sé, sino a conclude la sua avventura 40° assoluto, 22° del 1998, in 9’07”, lo seguono con la stessa determinazione: Vittorio Braccia 45° assoluto, 21° del 1999, in 9’16”; Giulio Di Turi 59° assoluto, 30° del 1998, in 9’31”; Davide Bogani, ancora con i sintomi influenzali, 83° assoluto, 44° del 1999, in 10’02”; Alberto Paro 84° assoluto, 45° del 1999, in 10’05” e Giacomo Violi 107° assoluto, 51° del 1998, in 11’46”. IL primo ha tagliato il traguardo in 7’51”; 110 gli atleti partecipanti.

Questi risultati hanno permesso alla P.B.M. di consolidare il già primo posto nelle combinate:

3° Prova Trofeo Lombardia
Ragazze + Cadette P.B.M.  1° Società con 405 punti, la 2° 333 punti, su 43 Società.
Ragazzi + Cadetti  P.B.M. 1° Società con 338 punti, la 2° 319 punti su 43 Società.

Campionato Regionale di Società, prova unica:
Categoria Ragazze P.B.M.  6° Società, su 16 Società.
Categoria Ragazzi P.B.M.  2° Società su 15 Società.
Categoria Cadette P.B.M.  3° Società su 18 Società.
Categoria Cadetti P.B.M.  10° Società su 19 Società.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.