29Settembre 2012 – Campionati Italiani Individuali Allievi/e – Firenze

ANCHE SE FERITA UNA TIGRE RIMANE SEMPRE TALE
VIVIANA BEZZORNIA MIGLIOR PRESTAZIONE STAGIONALE NEI 400 m OSTACOLI ALLIEVE

Sabato 29 settembre, a Firenze , Campionati Italiani Individuali Allievi/e. Vi partecipano, di diritto, gli atleti che hanno ottenuto il minimo di partecipazione. Per la P.B.M. Bovisio Masciago due sono le atlete che vi partecipano: Viviana Bezzornia che ha ottenuto il minimo in 4 specialità: 400 m, 200 m, 100 m ad Ostacoli e 400 m ad Ostacoli, ha scelto di giocarsi le sue carte qui a Firenze nei 400 m ad Ostacoli; Valentina Antonazzo che ha ottenuto il minimo in 2 specialità: 3000 m e 1500 m, ha scelto i 1500 m. A volte o quasi sempre la bravura in ogni attività della vita è indispensabile, ma non sufficiente se non accompagnata dalla fortuna. E le vicissitudini del giorno di partenza di Viviana è l’ennesima dimostrazione che ciò è vero. Partenza fissata, per Viviana, alla volta di Firenze, in camper, giovedì sera. Il mattino, appena svegliata, mentre si sta stirando prima di scendere dal letto, non gli si blocca il collo, impossibilitata a torcerlo è costretta a rivolgersi urgentemente al fisioterapista che riesce a sbloccarglielo, ma ancora dolorante deve mettere, suo malgrado, il collare. A questo punto qualsiasi, o la maggioranza, delle atlete che fossero incorse in questa disavventura avrebbero rinunciato a partire, ma quest’idea non è passata neppure per l’anticamera del cervello di Viviana che, anzi, avrebbe partecipato anche con le stampelle. La tigre della P.B.M., ferita, ma non nell’orgoglio, col collare e impomatata, parte, come un eroe d’altri tempi, alla volta di Firenze decisa a vendere cara la pelle. La prima a scendere in pista è Valentina che alle ore 16,30 gareggia nei 1500 m. 27 le atlete in gara divise in due serie, nella seconda serie quelle accreditate dei tempi migliori; Valentina è nella prima serie formata da 14 atlete. Subito dalla partenza si nota che Valentina non crede nelle sue possibilità,  concludendo 13^ in 5’16”60, risultato che al termine di tutte e due le serie la colloca in 26^ posizione .
Alle ore 20,00 è il momento di Viviana nei 400 m ad Ostacoli, 7 le batterie, per un totale di 49 atlete, si qualificano, per la finale dal 1° all’8° posto, le prime di ogni batteria con un solo ripescaggio. Viviana ha un compito quasi impossibile essendo, per sorteggio, finita nella batteria con la più forte assoluta, quella che detiene la miglior prestazione Nazionale e che poi finirà per vincere il titolo: Folorunso Ayomide, ma non accetta di partire sconfitta senza aver prima combattuto. Si toglie il collare e scende in pista, gli occhi sono sempre quelli suoi consueti da tigre e lo dimostra l’ardore con cui, al colpo di pistola schizza via dai blocchi attaccandoli con bello stile e grinta, in testa da subito, sembra quasi impossibile, con la fortissima avversaria con cui deve vedersela, ma sta tentando il rischioso tutto per tutto, è ancora in testa ai 200 m, poi viene attaccata da Folorunso che la sopravanza, ma resiste, ancora bene sino sul rettilineo d’arrivo e qui, forse, perché avendo dato veramente tutto, è un po’ in riserva, ha un’esitazione nell’attaccare il nono ostacolo e rallenta un po’, lo stesso fa nel 10° e ultimo ostacolo forse rassegnata di non poter più battere la fortissima avversaria, conclude così degnamente 2^ in 1’05”78, miglior prestazione stagionale, che non è sufficiente per la partecipazione alla finale a otto. Al termine di tutte e sette le batterie risulta 11^ assoluta, 3^ Lombarda, 49 le partecipanti. Brava!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.