15-16 Settembre 2012 – Campionato Regionale Società Cadette – Lodi

LA P.B.M. MEDAGLIA DI BRONZO
ENTRA NELL’OLIMPO
DEL CAMPIONATO DI SOCIETA’ CADETTE
GRAZIE A NOVE INDOMABILI ATLETE
MIGLIOR RISULTATO DI SEMPRE
“UNO SU MILLE CE LA FA”
PRIMA NEGLI 80 m AD OSTACOLI CADETTE:
MICHELA VENEZIANO
TERZE:
NEL PESO GIUSEPPINA PUJIA
NEI 1000 m ALICE POSENATO
NEL LUNGO MICHELA VENEZIANO

Sabato/domenica 15/16 settembre, a Lodi, la Finale del Campionato Regionale di Società Cadetti/e. Dove le migliori 18 Società Lombarde, classificatesi, al termine di una impegnativa selezione, si danno battaglia per aggiudicarsi un posto nell’Olimpo e fregiarsi del Titolo. Se l’impegno richiesto alle Società, ai Dirigenti, ai Tecnici e agli Atleti, per aggiudicarsi il Titolo in una sola specialità è sempre arduo, pensate quanto lo sia in 13 specialità, credo che sia esponenziale, e altrettanto esponenziale è il valore del risultato ottenuto.
Sabato 15 settembre, a Lodi, prima giornata della Finale del Campionato Regionale di Società Cadetti/e. La P.B.M. vi partecipa con la sua formidabile squadra di Cadette, composta da nove, tanto modeste quanto combattive, atlete dagli occhi da tigre, qualcuna da gattina, ma si confonde tra le tigri. Queste le gare a cui hanno partecipato con grande onore e, i relativi risultati: negli 80 m ad ostacoli, c’è la nostra punta di diamante, Michela Veneziano, che dimostra ancora una volta, se ve n’era bisogno, le sue qualità agonistiche. Non sbaglia nulla, al colpo di pistola schizza via dai blocchi per gettarsi con eleganza e tecnica ad aggredire gli ostacoli, è già in vantaggio sul primo, ma continua a spingere, nessuna esitazione, snocciolandoli uno dopo l’altro sino a gettarsi sul traguardo, che taglia 1°, in 12”12 un tempo di valore assoluto, nonostante il forte vento contrario, 2,4 m/sec, che sicuramente l’ha penalizzata. Nel Peso, è Giuseppina Pujia a tenere alto il punteggio e vessillo della squadra, lotta un po’ con l’emotività, ma riesce ugualmente a difendersi alla grande, piazzando un lancio di 10,79 m, misura che le vale la 3° posizione. Nei 1000 m ci pensano due giovani atlete a rinverdire i successi del mezzofondo P.B.M.: Alice Posenato che disputa una gara tatticamente impeccabile, con tenacia e grande agilità, lotta dal primo all’ultimo metro e termina la sua bella galoppata 3° in 3’17”94 e Noemi Aglietti che senza risparmiare energie conclude positivamente 10° in 3’31”90, record personale (precedente 3’37”32). Sui 3 km di Marcia, è Sara Di Vita a dimostrare tutto il suo carattere e la sua tenacia conclude, senza lesinare energie, ottimamente 5° in 18’19”45, record personale (precedente 19’12”59). Nel Disco tocca a Vanessa Hrytsunyk a difendere con coraggio e ardore i nostri colori sociale e lo fa al meglio e con il massimo impegno, lanciando l’attrezzo a 17,19 m, misura che la colloca in 11° posizione. Nell’Alto Elena Longoni si lascia sopraffare dall’emotività e insicurezza, non va oltre la 21° posizione con la misura di 1,30 m. Nei 300 m Elena Longoni, non ha neppure il tempo di fare qualche allungo ancora impegnata nell’alto deve subito mettersi sui blocchi e partire, ce la mette tutta e fa quello che può, conclude 14° in 48”00; mentre Sara Rebosio si classifica 23° in 50”52. Nel Triplo Sara Bruscagin cerca di domare la sua emotività, in parte vi riesce saltando 8,61 m, misura che le vale la 18° posizione. Terminiamo la prima giornata con risultati che ci mantengono nelle prime posizioni. .
Domenica 16 settembre, sempre a Lodi, seconda giornata della Finale del Campionato Regionale di Società Cadetti/e. E’ qui che si compie il capolavoro, non molliamo un colpo e riusciamo a rimanere concentrati sull’obbiettivo, con gli occhi ancora da tigre, e il risultato ci gratifica alla fine della giornata.


Queste le gare a cui si è partecipato sempre con onore e i relativi risultati:
Nel Lungo c’è Michela Veneziano, che vi partecipa non nelle migliori condizioni, perché saltare con il mal di schiena non è certo agevole, ma sapendo dell’importanza, per la squadra, della sua prestazione, non si tira indietro, ce la mette tutta stringe i denti e conclude la sua battaglia più che dignitosamente 3° con la misura di 4,84 m. Nel Martello c’è una coppia di ottimo livello che ci regalano due preziosi piazzamenti: Giuseppina Pujia con un lancio di 30,81 m si classifica 4° e Vanessa Hrytsunyk con 29,16 m è 5°.
Nei 2000 m è ancora Alice Posenato a farsi onore, nel mezzofondo e tenere alta la bandiera P.B.M., disputa un’altra gara encomiabile per sagacia tattica e grinta, conclusa in 4° posizione con il tempo di 7’16”89. Nel Giavellotto Sara Bruscagin pur lottando sempre con la sua emotività, si fa onore con una più che positiva 9° posizione con la misura di 22,97 m. Negli 80 m fanno del loro meglio: Noemi Aglietti 23° in 11”83 e Sara Rebosio 27° in 12”28.
Tenendo sempre presente che i punteggi utili al termine delle due giornate sono 13 su almeno 10 gare diverse e, potendo scartare alcuni risultati non all’altezza, così a occhio ci sembra di aver fatto più che bene.
Ma quando lo speaker inizia, dall’ultima, a chiamare le Società, e il nostro turno continua a tardare ad arrivare i nostri cuori iniziano a palpitare forte e un’esplosione di gioia e quasi di incredulità arriva quando ci chiamano a salire sul terzo gradino del podio. Un risultato inaspettato e meraviglioso che premia l’impegno di alcuni Tecnici e Dirigenti, prima nel raccogliere i punteggi necessari per accedere alla finale e poi nel tenere i ranghi compatti per centrare l’obiettivo, questo, quasi mai o mai è frutto dell’improvvisazione.
Grazie Ragazze e a tutti quelli che ci hanno sempre creduto!!!!!!
Questi i risultati utili che ci hanno portato sul terzo gradino del podio (tredici risultati su almeno dieci gare diverse, tre possono essere doppiati):
1° 80m ad ostacoli, Michela Veneziano 1° (36 punti)
2° Lungo, Michela Veneziano 3° (34 punti)
3° Peso, Giuseppina Pujia 3° (34 punti)
4° Martello, Giuseppina Pujia 4° (33 punti)
5° 1000 m, Alice Posenato 3° (34 punti)
6° 2000 m, Alice Posenato 4° (33 punti)
7° 3 km Marcia, Sara Di Vita 5° (32 punti)
8° Giavellotto, Sara Bruscagin 9° (28 punti)
9° Triplo, Sara Bruscagin 18° (19 punti)
10° Disco, Vanessa Hrytsunyk 11° (26 punti)
Doppiate:
11° Martello, Vanessa Hrytsunyk 5° (32 punti)
12° 1000 m, Noemi Aglietti 10° (27 punti)
13° 300 m, Elena Longoni 14° (23 punti)
Gare scartate:
300 m, Sara Rebosio
80 m Sara rebosio
80 m Noemi Aglietti.
Alto, Elena Longoni

Questo l’ordine di piazzamento e le squadre qualificate:
1° Brusaporto (BG) con 444 punti;
2° Estrada (BG) con 427 punti;
3° P.B.M. Bovisio M. con 391 punti;
queste le Società che abbiamo battuto:
4° Rigoletto (MN) con 383 punti;
5° Gessate (MI) con 382 punti;
6° ProPatria (MI) con 376 punti;
7° Atl.Lecco  con 369 punti;
8° Atl.Punto IT (MI) con 356 punti;
9° Cernusco (MI) con 353 punti;
10° Rodengosaiano (BS) con 352 punti;
11° Brembate Sopra (BG) 351,5 punti;
12° Riccardi Camelot (MI) 342,5 punti;
13° Atl.Brescia 342 punti;
14° Atl.Fanfulla Lodigiana (MI) 337,5 punti;
15° U.S.Sangiorgese (MI) 333 punti;
16° OSA Saronno (VA) 332 punti;
17° Cento Torri (PV) 330,5 punti;
18° Libertas Mantova 260,5 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.