17 Giugno 2012 – Meeting Nazionale Giovanile – Nembro (BG)

MICHELA VENEZIANO CONCEDE IL BIS
1° RECORD PERSONALE E
MINIMO PER IL CRITERIUM NAZIONALE CADETTE NEL LUNGO
2° RECORD PERSONALE E
MINIMO RITOCCATO NEGLI 80 M AD OSTACOLI
NEI 1500 M ALLIEVE 3° VALENTINA ANTONAZZO
IL GRANDE CALDO INCENDIA I CUORI IMPAVIDI DELLE TEMERARIE DELLA P.B.M. BOVISIO MASCIAGO
RECORD PERSONALI  A IOSA

Domenica 17 giugno, a Nembro (BG), Meeting Nazionale Giovanile. IL caldo torrido, non indebolisce, ma incendia i cuori impavidi delle “valchirie” della P.B.M.. Ad aprire le “danze” ci pensa una vera tigre: Michela Veneziano impegnata negli 80 m ad Ostacoli Cadette. Michela ha una partenza non brillantissima, ma poi aggredisce e divora gli ostacoli come una belva famelica e conclude spalla a spalla, per soli 2 centesi, 2° in 12”08, record personale (precedente 12”10) ritoccando, il già suo, minimo per il criterium Nazionale. Ma non finisce qui, perché, poi passa al Lungo cadette, dove compie un altro capolavoro. Pur lasciando un piede e tutta la pedana, già al primo salto, si vede la sua determinazione, perché vola ad atterrare a 5,13 m; al secondo lascia ancora un piede e la pedana, ma è più veloce e vola a 5,25 m; al terzo salto atterra a 5,04 m e il quarto a 4,93 m, inanellando una serie di salti di di valore assoluto. Conclude 1° con la misura di 5,25 m, record personale (precedente 5,20 m) e minimo per il Criterium Nazionale Cadette. Nell’Alto Cadette Elena Longoni, galvanizzata dalla prestazione della compagna di squadra entra in pedana con la giusta carica e determinazione e salta alla prima proava: 1,20 m, 1,30 m, 1,35 m, alla terza prova sale sino a 1,40 m e sbaglia, perché si accontenta, per un niente 1,43 m. Conclude così 11° con la misura di 1,40 m, record personale (precedente 1,37 m). Nel Giavellotto Cadette si rivela una nuova lanciatrice: Sara Bruscagin, che scaglia l’attrezzo, al primo lancio a 22,75 m, al secondo a 23,02 m, al terzo a 23,68 m e al quarto a 24,43 m, in un escalation continuo. Conclude 15° con la misura di 24,43 m, record personale (precedente 17,86 m). Nei 60 m ad Ostacoli Ragazze, si mette in evidenza una copia inseparabile: Asja Mosconi che conclude ottimamente 7° in 10”76, record personale (precedente 10”90) e Paola Arcolin 12° in 12”19. Nei 60 m un’altra copia si fa onore: Anna Mita che conclude 8° in 9”00, record personale (precedente 9”80) e Valentina Malvezzi 19° in 9”48. Nel Peso Cadette la brava Giuseppina Pujia trova tre ossi duri da rosicchiare, davanti a lei, e conclude 4° con la misura di 11,24 m. Nei 400 m Allieve si fa onore una bella coppia: Elisa Madotto che conclude 14° in 1’03”96, record personale (precedente 1’04”32) e Cinzia Sala 17° in 1’04”85, record personale (precedente 1’05”29). Nei 400 m Allievi è Pietro Bonu a provarci e conclude 7° in 52”52. Nei 300 m Cadette un Elena Longoni un po’ stanca e già appagata del risultato dell’alto, conclude 26° in 46”90. Nei 1500 m Allieve, la brava Valentina Antonazzo conclude 3° in 5’03”85.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*