10 Giugno 2012 – Finale Reg. Campionato di Società ragazzi/e – Brusaporto (BG)

UNA VOLPE DAL CUORE DI TIGRE
1° RECORD PERSONALE E
MIGLIOR PRESTAZIONE REGIONALE
NEI 2 KM DI MARCIA RAGAZZE: PAOLA ARCOLIN
UNA ZAMPATA DA TIGRE
2° E RECORD PERSONALE NEL PESO RAGAZZE: DANIELA CHAMBA

Domenica 10 giugno, a Brusaporto (BG), Finale regionale del Campionato di Società ragazzi/e. Le migliori 18 squadre, regionali, femminili e maschili, che si sono qualificate, si danno battaglia per conquistare il titolo in palio. Nei 2 km di  marcia Ragazze la P.B.M. gioca il suo jolly: Paola Arcolin che non delude le aspettative sia per audacia che per sagacia tattica. Al colpo di pistola parte come una lepre inseguita dai cani, ma questa lepre ha un cuore di tigre, il passaggio ai primi 400 m in 1’58”, mette alla frusta tutte le avversarie e solo un plotoncino di cinque unità tenta di reggere, in ogni modo, la sua sfuriata, il passaggio al secondo giro, pur essendo più lento, 2’04” è sempre un passaggio che non permette di prendere fiato, e nessuno osa attaccarla, ma Paola non sta ancora dando fondo alle sue riserve, compie altri due giri interlocutori senza mollare più di tanto e quando mancano 800 m alla conclusione sferra il primo attacco per assaggiare quali sono le forze rimaste alle avversarie, che nonostante tutto non demordono, ma non finisce qui, perché al suono della campana dell’ultimo giro sferra un’altra accelerazione che mette in fila le temerarie, che ancora resistono, ma sono alla frutta e quando arriva sul rettilineo finale e sferra l’ennesimo cambio di ritmo non c’è più nulla da fare per le pur brave avversarie. Conclude così una gara entusiasmane e spettacolare con il 1° posto in 10’38”40, record personale, miglior prestazione regionale, già sua, ritoccata, (precedente 10’44”44). Non è da meno la piccola, ma grande, Silvia Gallo che conclude 15° in 13’50”30. Nei 60 m ce la mettono tutta: ILaria Di Maio  che conclude 27° in 9”70, record personale (precedente 10”38) e Camilla Crivellaro 28° in 9”80, record personale (precedente 10”36). Nei 1000 m ILaria Braggion, ha appena tolto il gesso dal braccio e fa quello che può: 13° in 3’35”00, record personale (precedente 3’36”26) e Sara Lucchini 25° in 4’02”10. Nell’Alto Ragazze Valentina Malvezzi si lascia prendere dall’emotività e fallisce per un’inezia la misura di 1,20 m finendo 20° con 1,10 m. Nel Lungo Ragazze anche Anna Mita non è uno spirito guerriero, va nel pallone e deve accontentarsi di arrivare 20° con la misura di 3,58 m. Anche nel Vortex non va meglio: Alexandra Ursache si qualifica 19° con la misura di 24,75 m e Leda Monti 20° con 24,19 m.  Nei 60 m H Asja Mosconi si batte con tutte le sue forze sino a concludere 17° in 10”90, record personale (precedente 11”14). Nel Peso Ragazze un altro cuore intrepido: Daniela Chamba, che con la sua determinazione e grinta scaglia l’attrezzo a 9,74 m, record personale (precedente 9,40 m) e si classifica ottimamente 2°. Nella 4 x 100 m Ragazze, il quartetto volante è composto da Anna Mita 1° frazionista, ILaria Di Maio 2° frazionista, Valentina Malvezzi 3° frazionista e Asja Mosconi 4° ed ultima frazionista. IL nostro quartetto volante si comporta egregiamente nei cambi e conclude 19° in 58”60, record (precedente 1’02”50).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*